[L'angolo di Oriana] #1

mercoledì 7 agosto 2013


Da questo mese, oltre a presentarvi la Sugarbox ricevuta, vorrei iniziare a parlarvi anche dei prodotti delle box passate che ho avuto modo di sperimentare.

Quello che vedrete, non sono lavori da make up artist, ma quello che si può fare al mattino in 5’ prima di catapultarsi in strada e cercare di non perdere il pullman che porta in ufficio.

Come primo prodotto provato, vi vorrei parlare del rossetto Revlon Colorstay ricevuto a giugno (http://naturalmentemakeup.blogspot.it/2013/06/spoiler-e-contenuto-sugarbox-giugno-2013.html) , venduto a 14,90 Euro.

Appena indossato (h 7.30), la sensazione ed il confort sono ottimi, le labbra sono morbide e il colore ha un effetto naturale, ottimo per il giorno. Resiste anche all’immancabile pausa caffè dell’ufficio e, alle 9.30, la tinta è ancora ampiamente presente sulle labbra.

I problemi iniziano poco dopo, quando (e siamo verso le 10) le labbra cominciano a “tirare” e diventa irrinunciabile il bisogno di aggiungere un po’ di balsamo labbra. Infine, alle 13 prima di pranzo, il lipstick si vede ancora, sufficientemente brillante nonostante le oltre 5 ore e il burrocacao, ma l’effetto è “ho appena finito di mangiare il ghiacciolo alla fragola”!


 Il secondo (e terzo) prodotto di oggi, invece, fa parte della Sugarbox di luglio, l’ultima ricevuta (http://naturalmentemakeup.blogspot.it/2013/07/spoiler-sugarbox-luglio-2013.html) ed è il matitone duo occhi di Helan (12 Euro). Il mio è nelle tonalità del verde e, visto il caldo africano della scorsa settimana, l’ho utilizzato con il Mineral Primer Youngblod (http://naturalmentemakeup.blogspot.it/2012/12/sugarboxdicembre.html box di dicembre, ma ve ne parlerò in autunno, quando il clima sarà più adatto all’utilizzo del fondotinta) ed il Mascara Perfect Eyes di Planter’s (box di gennaio, http://naturalmentemakeup.blogspot.it/2013/02/spoiler-sugarbox-gennaio-2013.html).

La parte più chiara è ombretto, mentre quella verde scuro è matita per occhi, quindi ho colorato la palpebra mobile con l’ombretto sfumandolo con il dito e ho dato un tocco più scuro con la matita, completato il make up con il Mascara Planter’s.

I due prodotti sono di indubbia qualità, non mi hanno dato alcun problema di bruciore o tolleranza (tenete conto che ho gli occhi ipersensibili, effetto di quasi 20 anni di lenti a contatto e una recente PRKlaser), soprattutto il mascara che per me è sempre difficile trovare quello giusto. Alla fine della serata il colore dell’ombretto era finito completamente nella piega dell’occhio e la matita si era diramata facendo sembrare la coda del mio occhio il delta del Po’.




Il quarto prodotto arriva dalla Sugarbox di febbraio (http://naturalmentemakeup.blogspot.it/2013/02/sugarbox-febbraio-2013.html), ed è il kit di prodotti per capelli Milk Shake (shampoo, balsamo e spray). Il profumo è davvero ottimo e persistente senza essere fastidioso, ma il risultato non mi ha entusiasmato.

Sarà che sono per capelli colorati e secchi ed io li ho grassi e per niente crespi, ma al tatto, appena lavati, non sono per niente setosi. In più, se utilizzo anche la maschera spray che dovrebbe renderli ancora più morbidi, il giorno successivo sono già da lavare di nuovo.




2 commenti:

Grazie per i vostri commenti, sono sempre contenta di leggervi *_*